Eventi

_MG_7524

Una Culla per la Vita – ieri oggi e domani

Milano 17 Novembre 2019

UNA CULLA PER LA VITA IERI OGGI E DOMANI

In occasione della “Giornata Mondiale del Neonato Prematuro”, OBM Onlus organizza una giornata all’insegna del sostegno della Terapia Intensiva Neonatale del Buzzi, dei neonatini che ospita e dei loro genitori.

Il primo progetto che OBM Onlus ha lanciato è stato UNA CULLA PER VITA, che aveva l’obiettivo di donare 8 culle termoregolate che permettessero al neonato prematuro il massimo comfort e ai genitori di poter toccare il loro piccolo, senza il rischio di modificare le delicate condizioni presenti all’interno della culla.

Era il 2004: fu un successo!
Le 8 culle sono ancora in reparto, ma ormai alcune di loro sono un po’ vissute. E soprattutto i neonati prematuri o con qualche patologia neonatale sono sempre più numerosi.

Quindi, oggi, 15 anni dopo, torna il progetto UNA CULLA PER LA VITA per donare altre culle termoregolate, ma tecnologicamente più avanzate, che ricreano sempre più le condizioni che il piccolo viveva nell’utero materno.
Stiamo parlando di neonati che nascono a poco più di metà percorso e che possono pesare anche meno di mezzo chilo. Creaturine tanto forti quanto delicate.

E noi di OBM per loro, vogliamo il meglio!

“Il nostro obiettivo – dice la Dottoressa Angela Bosoni, Presidente di OBM Onlus – èquello di sensibilizzare, in queste giornate dedicate in tutto il momento ai neonati prematuri, sull’importanza di rendere la Terapia Intensiva Neonatale un reparto tecnologicamente avanzato, ma anche ‘Family Centred Care’. Quindi, in previsione dell’ampliamento dell’Ospedale Buzzi, ‘Una culla per la Vita’, oltre a dotare tutta la Terapia Intensiva di nuove postazioni BabyLeo con monitor e respiratore, vuole creare nuove aree di  accoglienza e stanze dedicate, dove le famiglie possono stare accanto al loro bambino, iniziando, già in ospedale, un percorso di consapevolezza e presa in carico del neonato. Il tutto sotto l’occhio vigile del personale e con costante monitoraggio del piccolo.

E fino al 7 Dicembre, per aiutarci basta anche solo un sms o una telefonata al 45580. Scopri come, sulla nostra home page.

Scarica invito